domenica 28 settembre 2014

Traguardi shakespeariani



In una vita che spesso ti costringe a camminare controvento, ci sono dei momenti in cui puoi fermarti, riprendere fiato e godere delle vista. In quei momenti ti rendi conto della strada che hai fatto, di dove sei arrivato, di che persona sei diventato. Questa settimana vi propongo due card per due diverse occasioni che hanno in comune proprio questo tipo di momento: quello della realizzazione di sé, del raggiungimento di un traguardo importante.
Per i 29 anni di matrimonio dei miei genitori ho realizzato questa card. Inizio subito a mettere le mani avanti: complice la fretta e la necessità di fare tutto "di nascosto", contiene alcune sbavature dovute alla polvere nera da embossing, che ha deciso di infilarsi ovunque.


Comunque il risultato mi ha soddisfatto, ed ai miei il biglietto, accompagnato da un sonetto di William Shakespeare, è piaciuto moltissimo (che è poi la cosa importante). 
Come si sarà notato, credo di avere un debole per le finestre. Questa è ovale, chiusa con acetato, tutta bianca, con la scritta embossata in nero. Intorno ho applicato una serie di fiorellini fustellati bianchi, a cui ho voluto dare un andamento irregolare. Ogni fiore racchiude, al centro, un piccolo brillantino argentato.

Per concludere, un semplice cartoncino bianco ed una delle card Dovecraft della collezione Silent Night: chi dice che le carte natalizie non si addicono ad altre occasioni? Ne ho scelta una con degli inserti argentati e delle scritte, sapendo che a mamma sarebbe piaciuta molto.


Un'altra card di congratulazioni è andata, invece, ad un ragazzo che si è diplomato al conservatorio. La musica è mia fedele compagna, ha avuto anche una gran pazienza durante gli anni di studio di pianoforte... sono in debito con lei. Quindi, ho sempre voluto creare una card "musicale", dove spartito e note fossero protagonisti: ed ecco l'occasione!


Su un cartoncino bianco ho timbrato più volte lo spartito con dell'inchiostro nero e l'ho embossato con della polvere trasparente, così da dargli un effetto meno vivo, più spento rispetto all'uso della polvere nera. Ho poi aggiunto un nastro rosso scuro ed una tag con le congratulazioni. Per dare un taglio meno serioso al tutto, ho optato per un cartoncino nero dove far danzare qualche nota bianca.


Nel mio piccolo, questo blog è un traguardo. E sento che è solo l'inizio.
Intanto, aspettiamo il Creattiva di settimana prossima.

2 commenti:

  1. La bellezza dei tuoi lavori è tutto merito della bellezza e della delicatezza dei tuoi pensieri.
    Si, ne sono convinta anche io che sia solo l'inizio...

    :)

    RispondiElimina