domenica 10 gennaio 2016

Di stelle cadenti e stelle danzanti


"Bisogna avere un caos dentro di sé, per generare una stella danzante" (F. Nietzsche)

Il primo post dell'anno ha sempre un certo carico di buoni propositi. A parte i "to do", i piccoli progetti, gli impegni, i rapporti che voglio riprendere e quelli che voglio tenere vicino, il mio unico e grande obiettivo è riassumibile così: positività ed energia.
Il 2015 è stato un anno importante e confido - desidero - che il 2016 non sia da meno. Anzi, migliore. 
Però non basta desiderare, come più volte ho fatto in passato. O affidarsi ad una stella cadente, che è di buon auspicio ma non può fare miracoli. Non da sola.
Voglio costruire, rimboccarmi le maniche, crederci. Ho bisogno di non stare ferma. Studiare, osservare, allenare la mente. Costruirmi e presentarmi in modo da dare la migliore - e quindi la più vera - immagine di me stessa.
Coltivare la curiosità in ogni sua forma, un dono che ho e che mi tengo stretto. 
E creare, continuare a farlo con tutta me stessa, facendomi contagiare dalla creatività altrui.
Voglio costruire il mio cammino. 
Smettere di essere una stella cadente e diventare una fulgida stella danzante.
Stella danzante, che è poi il risultato del caos degli ultimi anni.


Con questo spirito, comincio l'anno pubblicando una card legata alla buona stella che ognuno porta con sé. E che è sempre con noi. Sempre.
L'intero concept di questa card è mutuato da un'idea di Jennifer McGuire, donna e creativa che stimo e seguo da molto tempo. E' stato amore a prima vista, che ho voluto omaggiare non appena entrata in possesso dei giusti materiali.
Sono partita da un rettangolo di carta acquarellabile, che ho distressato con il blending tool (usando più mani di Broken China, Salty Ocean e Chipped Sapphire) al fine di ottenere uno sfondo notturno. Ho bagnato la carta con abbondante acqua e ho aggiunto, proprio come si vede nel video di Jennifer, del sale (fino e grosso). 
Ho lasciato assorbire per qualche secondo e ho asciugato con l'embosser - sono troppo impaziente -. 
E il risultato mi è piaciuto...tanto più che il sale fino ha lasciato un po' di sbrilluccichio extra dietro di sé. Una volta asciutto completamente, ho rimosso dal foglio tutto il sale in eccesso.


Ho timbrato qualche nuvola e il coniglietto del nuovo *per me* set Going Places di WPlus9 con dello Stazon nero, per poi acquarellarlo delicatamente. Aggiungendo un tocco di vivacità agli occhi con la Sakura Gel Pen.
Ho stampato l'augurio con del Versamark ed embossato a caldo con della polvere bianca. Ho poi deciso come disporre tutti i protagonisti, tra cui una grande stella argento a cui ho incollato del filo bianco da cucito. Ho aggiunto le stelline argentate e incollato il tutto all'interno di una cornice bianca su cui ho timbrato delle piccole stelline grigie, azzurre e rosa.

Sarà un anno stellare. Ed io sono pronta a viverlo.