domenica 25 maggio 2014

Card in a box

Buongiorno e buona domenica!
Finalmente ho concluso un progetto iniziato un paio di settimane fa, ma che a causa del poco tempo e di un paio di commissioni è slittato fino ad oggi. 
Beh, tutto è bene quel che finisce bene: vi presento la mia versione della card in a box, ovvero di una card che va molto di moda ultimamente e che consiste in una scatolina richiudibile che ha il ruolo sia di card sia di piccolo regalo.
Chiusa si presenta così...


...mentre aperta si presenta in questo modo!


La cosa che la rende ancora più interessante è la facilità di esecuzione: può sembrare complicata, in realtà una volta impostata la struttura (magari grazie ad un tutorial) bisogna solo lasciarsi andare con la decorazione! 
Io ho scelto come base un cartoncino marrone, decorato con cartoncino ocra e 2 diverse carte dalla collezione Berry Blast di Ki Memories. Per una volta ho preferito i colori boho chic a quelli pastello!


Dopo aver creato la struttura, mi sono resa conto che avrei voluto una quinta di sfondo...quindi l'ho implementata, ma la prossima volta vedrò di pensarci prima di tagliare e incollare. Un cielo ricco di nuvole ottenuto con il distress Broken China (ho ancora molto, moltissimo da imparare) con un augurio, mentre sui due livelli interni fiori, perline e il cerbiatto made in lawnfawn.


Con questa card partecipo alla challenge di Scrappiamo insieme...e, almeno nelle intenzioni, si tratta della prima di una serie di card dalla struttura articolata!

lunedì 12 maggio 2014

Prima comunione

Questo è periodo di comunioni e cresime...che pensavo non mi avrebbero riguardato, "vantando" una famiglia piuttosto ristretta, purtroppo.
Invece sono stata invitata alla prima comunione di una bambina dolcissima, alla quale ho pensato durante la realizzazione di questa card molto classica che ha accompagnato questo giorno speciale.


Volevo mettermi alla prova con un tema nuovo, dato che le cerimonie rimangono ancora un territorio per buona parte da esplorare. Ho preferito, comunque, non strafare: ho cercato di dare risalto alla sacralità dell'evento, aggiungendo solo qualche piccola decorazione femminile.
Ho embossato la base di cartoncino bianco con una mascherina di Tim Holtz: per quanto siano un po' "grunge" come stile, i raggi di luce mi sono sembrati adatti a dare movimento e ad enfatizzare il tema.


Al centro della "fonte di luce", ovvero leggermente decentrati, ho posizionato un ovale rosa pastello ed uno, più piccolo, dello stesso colore della base. Ho poi aggiunto un bellissimo sticker oro rappresentante un calice (bottino del Creattiva) e dei piccoli fiorellini fustellati.
Avrei potuto aggiungere altro? Probabilmente sì, ma volevo una card davvero molto sobria, che facesse diretto riferimento all'Eucarestia ed alla Comunione...e fatta con le mani e con il cuore.

domenica 4 maggio 2014

Compleanno stellare

Buonasera!
Finalmente, dopo giorni di nervosismo e di conseguente mancanza di ispirazione, ho realizzato la prima di una serie di shaker card che ho già in mente di creare (anche in vista, mooolto alla lontana, del Natale).
La caratteristica delle shaker cards è quella di avere una finestra in cui si muovono liberi, "shakerandoli", sequins, perline, wood veneer, fustellate e quant'altro! Esistono moltissimi tutorial, io ho seguito quello della bravissima Pretty Pink Posh.
Veniamo alla card:


Pensando a cosa volessi shakerare in una card, ho subito pensato alle stelline argentate che ho da prima che il cardmaking diventasse una passione...e mi sono detta "perchè non inserirle in una card stellare?!"
Il resto è molto semplice, a parte il fatto che ritengo di aver creato una finestra troppo grande, in proporzione agli altri elementi della card...cosa che terrò presente per le prossime creazioni. 
Dopo aver scelto lo sfondo (una carta decorativa, un timbro, qualcosa di embossato) si posiziona ciò che si vuole all'interno, si applica del nastro gommato tutto intorno, si chiude con un foglio acetato ed il gioco è fatto!

 
Io ho scelto un pattern stellato, un cartoncino bianco ritagliato come fosse una polaroid e dell'acetato. Ho posizionato il tutto su un cartoncino azzurro pastello e ho concluso con due stelle fustellate e l'augurio.
Non vedo l'ora di riproporre la shaker card in altre versioni, più eleganti e più giocose...senza contare che trovo il tipo di card adattissima per il Natale ed i suoi fiocchi di neve!